LA COMPAGNIA 

Il Teatro delle Ariette è un’associazione culturale che produce, studia, organizza e promuove teatro.
E’ nata nel 1996 e da allora fa teatro nelle case, nei forni, negli ospedali, nelle scuole, per le strade, nelle piazze, persino nei campi e in mezzo alle campagne, ma anche....

leggi di più

IL TEATRO

Il Deposito Attrezzi delle Ariette diventa ufficialmente un teatro.
Prende il nome del luogo che lo accoglie e della compagnia che lo abita.
Si chiama Teatro delle Ariette. Un teatro in mezzo ai campi, per sancire un patto tra l’uomo e la natura.

leggi di più

LA TERRA

Quando siamo arrivati, nell'autunno dell'89, la terra delle Ariette era già lì.
Non l’abbiamo mai vista come un campo da coltivare, piuttosto un mondo da abitare, un punto d’incontro, un tramite tra noi e il mistero.
Una maestra da cui imparare a guardare, ascoltare, farsi domande.

leggi di più

In PRIMO PIANO

LA MEMORIA DELLE ARIETTE 27-29 gennaio 2023

Ancora una volta, come ogni anno, da tanto tempo, anche attraverso la pandemia, affrontiamo la sfida.
Non ripetersi, non celebrare, ma continuare a interrogare “quel tempo di guerra”, quel pezzo di storia. Per decifrare il nostro presente, per tentare di comprenderlo, accettarlo e magari cambiarlo, anche solo impercettibilmente.
Compagni di viaggio quest’anno Etty Hillesum, Claude Lanzmann e voi.
Perché da soli non si può, da soli non ha senso.

al Teatro delle Ariette

Venerdì 27 gennaio ore 20,30

“CUORE PENSANTE” dal Diario 1941 - 1943 di Etty Hillesum
con Caterina Caravita, Anita Farneti, Benedetta Paganini, Giorgia Vivarelli
drammaturgia Paola Berselli
regia Paola Berselli e Stefano Pasquini
organizzazione Irene Bartolini
ufficio stampa Raffaella Ilari

Domenica 29 gennaio dalle ore 10

“SHOAH” di Claude Lanzmann
proiezione integrale
dalle 13,30 alle 15 pausa per Pranzo Popolare Autogestito

Partecipazione gratuita

Info e porenotazioni 051 6704373 - 6704819
WhatsApp 338 8389138

All'inizio del
Diario Etty è una giovane donna di Amsterdam, intensa e passionale. È ebrea, ma non osservante. Legge Rilke, Dostoevskij, Jung, ha convinzioni radicate sul matrimonio, sull’amore, sulla fedeltà, sull’amicizia.
Poi, a poco a poco, la realtà della persecuzione nazista comincia a infiltrarsi fra le righe del diario.
Ma, quanto più il cerchio si stringe, tanto più Etty sembra acquistare una straordinaria forza dell'anima. Non pensa a salvarsi. Pensa a come potrà essere d'aiuto ai tanti che stanno per condividere con lei il "destino di massa" della morte. Mentre si avvicina la fine, la sua voce diventa sempre più limpida e sicura. Anche nel pieno dell'orrore, riesce a respingere l'odio, perché renderebbe il mondo ancor più "inospitale".

Shoah è un monumentale documentario realizzato da Claude Lanzmann sullo sterminio degli ebrei da parte dei nazisti durante la seconda guerra mondiale, uscito nell’aprile del 1985. Claude Lanzmann inizia a lavorare al film Shoah nel corso dell'estate 1974; la realizzazione della pellicola lo occupa a tempo pieno per undici anni.
Il risultato è un film-fiume di nove ore e mezza.
La pellicola è girata in Polonia, nei luoghi dove fu realizzato il genocidio nazista all'interno dei campi di sterminio. Claude Lanzmann intervista sopravvissuti, ex SS e gente del luogo.
Il risultato è un'opera di grande importanza storica e di enorme impatto emotivo.


 
 


ABBIAMO VINTO UN PREMIO!



PREMIO DELLA CRITICA 2020
TEATRO DELLE ARIETTE

Motivazione

Il Teatro delle Ariette è un gruppo storico ed eroico di teatranti e contadini che fondano nella concretezza materiale dell’esperienza e delle tradizioni della loro terra la loro voce teatrale. Alle Ariette si mangia certo ma ormai è un dettaglio: si cammina in punta di piedi nelle loro storie, nelle loro vite, si ascolta affascinati il ritmo delle stagioni (della natura come della vita), i passaggi, i racconti piccoli autobiografici e al tempo stesso universali che toccano tutti nel profondo. Le Ariette stanno lì per dirci, e dimostrare con i fatti e con l’amore (per la terra, per il teatro, per il prossimo), che un altro mondo (esteriore e interiore) è possibile, non bucolico né agreste né campestre né contadino, ma intimo, personale, spirituale. Le Ariette non hanno paura di fare fatica, di sprizzare sudore, di sporcarsi le mani: è per questo che è impossibile non fidarsi di Paola Berselli, Stefano Pasquini e Maurizio Ferraresi, è per questo che è impossibile non volergli bene. Un teatro non solo, non più, da mangiare ma anche da gustare, assaporare, sentire, vedere, respirare.

Roma, 19 novembre 2021

Il presidente ANCT
Giulio Baffi

 


In dialogo

una pagina dove potete trovare gli scritti che ci hanno tenuti "in dialogo" durante il periodo di lockdown della fine 2020 inizio 2021

vai alla pagina

IN Tournée

27/01/2023
CUORE PENSANTE
dal Diario 1941-1943 di Etty Hillesum
Teatro delle Ariette
Valsamoggia (BO)
La Memoria delle Ariette
051 6704373 - 051 6704819
WhatsApp 338 8389138
Sito web dell'evento


29/01/2023
Proiezione integrale del documentario
SHOAH
di Claude Lanzmann
Teatro delle Ariette
Valsamoggia (BO)
La Memoria delle Ariette
051 6704373 - 051 6704819
WhatsApp 338 8389138
Sito web dell'evento


dal 15/02/2023 al 18/02/2023
ATTORNO A UN TAVOLO
Piccoli fallimenti senza importanza
Teatro Massimo Troisi
Nonantola (MO)
Stagione 2022-2023
059 896535 - WhatsApp 333 2401798
Sito web dell'evento


dal 12/03/2023 al 16/03/2023
PANE E PETROLIO
Dedicato a Pier Paolo Pasolini
Teatro Socjale
Piangipane (RA)
Stagione 2022-2023
378 3046661
Sito web dell'evento


dal 28/03/2023 al 31/03/2023
E RIAPPARVERO GLI ANIMALI
Teatro Comunale di Russi
Russi (RA)
Stagione 2022-2023
0544 587690
Sito web dell'evento



 

info e MEDIA

Vuoi essere informato sulle nostre attività?

Date tournée, nuovi spettacoli, iniziative e progetti, pensieri e racconti
Iscriviti alla newsletter